Libera di apparire

27 Nov

Quotidianità. Non è facile!
Quotidianità per me è cambiare mestiere ogni giorno, ogni ora.
Non è facile! Quotidianità è sapersi adeguare ogni momento a qualcosa di diverso: studente,lavoratore, casalinga, giardiniere, grafico, giocoliere… Professionale, educata, bella, alla mano, in carriera, preparata; insomma una questione di apparenza.
Non è facile questa quotidianità, fatta di riflessi, curare l’immagine che si trasmette.

Ma forse non è così male, anzi, ogni momento è vivo, inebriato da una luce nuova, da un ariadiversa… Da esperienze che rendono unico ogni istante.

Specchi, quante volte alziamo gli occhi su una vetrina per controllare che il nostro aspetto fisico,per avere una rassicurazione.

-1-Colazione, poco tempo! Apparire, o colazione sana????

-1-Colazione, poco tempo! Apparire, o colazione sana????

-2-Accademia di Belle Arti, volti onirici mi accolgono ad ogni lezione.

-2-Accademia di Belle Arti, volti onirici mi accolgono ad ogni lezione.

-3-Pausa pranzo, cambio apparenza.

-3-Pausa pranzo, cambio apparenza.

-4-A sera l’impegno sociale, finalmente me stessa, anche fuori.

-4-A sera l’impegno sociale, finalmente me stessa, anche fuori.

4 Risposte a “Libera di apparire”

  1. Gaia 10 dicembre 2010 a 16:19 #

    Ringrazio caldamente tutti per gli apprezzamenti ed i commenti. Commenti che mi rimandano esattamente il messaggio che volevo lanciare e, ciò mi riempe di soddisfazione!

  2. Valerio 1 dicembre 2010 a 23:26 #

    Complessivamente belle e originali…originale l’inserimento di “frammenti” che aggiungono dettagli alla storia del momento raccontato dalle singole immagini. La prima foto “Colazione, poco tempo! Apparire, o colazione sana????” è abbastanza evocativa dell’esistenza della donna, che non è mai totalmente libera di vivere normalmente (colazione sana) ma deve preoccuparsi del giudizio superficiale della società attorno (apparire) che è gestita, inesorabilmente e purtroppo, da maschi

  3. zwiniek 1 dicembre 2010 a 22:46 #

    brava
    belle foto
    mi piace la 4, lo specchio rotto.

    A sera l’impegno sociale, finalmente me stessa, anche fuori.

  4. giliola rubaldi 1 dicembre 2010 a 14:53 #

    siamo tutti costretti ad un cambio repentino dei ruoli in questa assurda società postmoderna dai tratti primitivi e perfino giocosi..c’è una continua sensazione della complessità come caos e disordine, è poi felicità nei pochi momenti in cui si ritrovano i giusti risultati, c’è uno spezzettamento d’identità, una rincorsa a ritrovarsi, e quella sicurezza che a volte perdiamo erroneamente molto spesso è ricercata nella propria immagine..eh sì ritrovo queste sensazioni qui in queste foto…di come spesso l’identità femminile sia frantumata! eppure in quello sguardo puro anche sognante del primo mattino ritroviamo ancora i tratti caldi della nostra anima..quella che ci permette di sopportare tutto durante la giornata, sapendo che prima o poi raggiungeremo anche quel piccolo angolo di mondo che ci rappresenta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: