Detto fatto: l’invito alla mostra

3 Mar

Annunci

Racconti in mostra!

1 Mar

Come anticipato nel precedente post, alcuni dei racconti fotografici che hanno partecipato al concorso saranno esposti alla mostra allestita presso Aromi Caffè, via Severoli 31/c a Faenza.

L’inaugurazione è prevista per le ore 17.30 di venerdì 11 marzo 2011, e durante il pomeriggio si potrà assistere all’evento Ma adesso io… Nuove generazioni, che fa parte del calendario comprensoriale di iniziative in occasione della festa della donna.

La mostra resterà aperta presso Aromi Caffè fino al 25 marzo 2011.

Oltre alle fotografie vincitrici e a quelle segnalate, saranno esposte anche altre opere, scelte tra le partecipanti locali:

Sonia Formica da Imola con Pensieri
Giada Duranti da Russi con Vizi&abitudini
Barbara Baccin da Ravenna con How far?
Roberta Mongardi da Riolo Terme con Io come voi
Simona Placci da Faenza con  Affetti Ispirarte Aquila time out In viaggio
Sofia Banzola da Faenza con Quotidiano realizzarmi
Paola Galassi da Cervia con Ventiquattrore

Vi aspettiamo!

[ah, dimenticavo: le foto vincitrici saranno anche esposte nel Foyer del Teatro Masini il giorno della premiazione!]

Le vincitrici

28 Feb

Care ragazze,
ecco il responso finale del concorso fotografico Ma adesso io… ho una stanza tutta per me.

Come vi avevo anticipato, la giuria è ritornata più volte sulle singole proposte, concordando di privilegiare – pur non tralasciando la qualità fotografica – il percorso narrativo dell’opera. Durante la giornata di premiazione – domenica 6 marzo 2011 – saranno comunque rese note le motivazioni.

Le opere vincitrici e le segnalate – per le quali non è previsto alcun premio – andranno a confluire in una mostra che sarà allestita da metà marzo: vi darò presto comunicazione anche di questa!

Vi ringrazio per la partecipazione, avete permesso  che questo esperimento di concorso fotografico raggiungesse un successo insperato.
W la fotografia!

1° premio ex-aequo (175 euro ciascuno):

2° premio (150 euro):

3° premio (omaggio in ceramica):

Opere segnalate:

  • Irene Raspollini, 28 anni da Ferrara con l’opera A day in the life 1
  • Alessandra Cembali, 22 anni da Russi con l’opera 365 volte
  • Raffaella Losito, 20 anni da Andria (Bt) con l’opera Respiro

-2 (e -8)

26 Feb

Ciao ragazze,

alla fine ce l’abbiamo fatta: lunedì 28 febbraio alle ore 11.30 saranno presentate ufficialmente le vincitrici del concorso fotografico, durante la conferenza stampa presso il Comune di Faenza.

Solo in tarda mattinata – perciò – i risultati saranno pubblicati anche qui sul sito.

Nel frattempo vi lascio il programma della giornata di premiazione di tutte le sezioni del concorso letterario Ma Adesso Io, domenica 6 marzo 2011 al Teatro Masini di Faenza. Naturalmente siete tutte invitate!

Un buon fine settimana a tutte, ci rivediamo qui lunedì

Il programma di tutte le iniziative promosse nel comprensorio per la festa della donna

Il programma di tutte le iniziative promosse nel comprensorio per la festa della donna

Domenica 6 marzo 2011

Teatro Masini, Piazza Nenni 3 – Faenza

ore 15
Premiazione del concorso letterario di scrittura femminile “Ma Adesso Io” e delle sezioni speciali, compresa la nostra del concorso fotografico
Note sul lavoro della Giuria e letture dei brani premiati a cura di Chiara Bisi, Matteo Fiori, Lauretana Leonardi, Veronica Schiavone e Miranda Succi
Presenta Ruggero Sintoni

Ore 17
Spettacolo Bi Bi Bi – Brava Donna Bella Casa Buona Mensa
Scritto e diretto da Valeria Battaini, Teatro 19
Dai primi decenni del secolo scorso ad oggi sono veramentecambiate le donne? Le tre B sono ancora attuali o ladonna è costretta ad altre B?

Mimosa per tutte le donne

Pensieri

30 Nov

È proprio questo che sono le mie fotografie, sono pensieri che si riflettono su di me e su quello che mi sta davanti.

“Insomma, ci sono sempre state delle stazioni di metrò nella mia vita scolastica, professionale, familiare. Posso render conto di questo stato civile in termini precisi, un po’ disincarnati, come quelli che si utilizzano in un curriculum vitae”.

È con questa frase tratta dal romanzo autobiografico Un etnologo nel metrò, di Marc Augé,  che mi sono rivista nel mio quotidiano.

Il treno, il finestrino, il momento in cui ci si siede e mi ci  perdo dentro, per poi arrivare alla stazione di arrivo per esserne inghiottita. Ed è li che tutto comincia, tra la confusione della città ti dividi in 3.

Poi torna il momento in cui il mezzo di trasporto torna ad accompagnare i miei pensieri, più rarefatti. Riflettendosi sul paesaggio che mi sta di fronte in attesa di condurmi nella mia stanza in compagnia dei miei sogni.

-1-

-1-

-2-

-2-

-3-

-3-

-4-

-4-

Oggetti monotoni

30 Nov
-1-

-1-

-2-

-2-

-3-

-3-

-4-

-4-

365 volte

29 Nov
-1-

-1-

-2-

-2-

-3-

-3-

-4-

-4-